La sicurezza di spettacoli e manifestazioni

26 luglio 2017, 12:56 - Notizie

Come spesso accade in Italia, dopo un evento drammatico o che crea grande scalpore mediatico, si corre ai ripari emanando nuove disposizioni che talvolta, essendo prodotte sull'onda dell'emotività, non sono conclusive e, nella migliore delle ipotesi, sono congruenti con quanto già normativamente disposto in precedenza.
In questo filone si inseriscono, in parte, anche le disposizioni della cosiddetta "Circolare Gabrielli" (circolare n. 555/OP/0001991/2017/1 del Ministero dell'Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, del 7 giugno 2017) e della direttiva 11464 del 19 giugno 2017, emanata dal Ministero dell'Interno, Dipartimento dei Vigili del Fuoco, nate entrambe nell'immediatezza degli eventi verificatisi il 3 giugno a Torino. 
La "circolare Gabrielli" in particolare dispone che devono essere garantite, per ogni manifestazione, le necessarie condizioni di sicurezza strutturale (safety) e di sicurezza organizzativa (security), ripercorrendo, in parte disposizioni già in vigore da tempo, in parte aggiungendo nuove incombenze. Considerato che si tratta di due documenti brevi, i cui contenuti sono espressi in forma sintetica, analizziamo nel seguito i punti salienti della circolare, evidenziando in particolare le questioni poco chiare o difficilmente attuabili in taluni contesti e i collegamenti della stessa con le norme vigenti e con la direttiva VVF citata, lasciando a ciascun lettore l'analisi dei punti non citati.

I nuovi adempimenti di sicurezza per il lavoro autonomo e lavoro agile

11 maggio 2017, 14:49 - Notizie

Il Senato ha approvato in via definitiva, lo scorso 10 maggio 2017, un disegno di legge che reca importanti misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e per favorire l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato. Il provvedimento è stato inviato al Poligrafico dello Stato per la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Clicca qui per leggere l'articolo

I criteri per l'elaborazione dei manuali di corretta Prassi operativa HACCP

16 marzo 2017, 15:04 - Notizie

Una prima Linea-guida per l'elaborazione dei manuali di corretta prassi operativa, che fornisce ai settori dell'industria alimentare indicazioni e criteri generali in merito all'elaborazione dei manuali di corretta prassi operativa, è stata approvata il 21 gennaio 2011 dal tavolo di lavoro per la valutazione dei Manuali di corretta prassi igienica, costituto presso la Direzione Generale della Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione. Il 7 febbraio 2017 lo stesso ha elaborato un nuovo documento "Linea-guida per l'elaborazione e lo sviluppo dei manuali di corretta Prassi operativa (rev. 1)" che aggiorna e sostituisce il precedente.